Keyword: wake up, girl!

IMG_1750
Photo by Matteo Pulvirenti ph.

Well, this made my day!

Changing one single thought, I managed to make an incredible difference in my energy of today: it blew my mind.

Therefore, this is an example that being mindful does not mean to have some kind of mystic visions regarding the sense of the universe.

Today I simply realised I am not a bedside lamp or a car.

Right, let me explain.

First, we are speaking of objects; it means things without control on their destiny… somebody else is using them for his own purposes.

Some sort of energy, powerful and bright, also animates them both, but they do not have any direct access on that, unless somebody else decides to turn them on.

So, my little girl, let us suppose that you are a lamp and that boy you are literally crazy for is the one who purchased it. You can be beautiful and expensive, and initially this somebody is going to be very careful handling you, he is going to find a special place for you and, possibly, he is going to show you to friends and family with pride.

However, my dear, why did he choose you, handle you and make you feel special? Because you need to make light when he wants.

When he wants your light, he will push that little button and he will turn you on, and you will shine in all your beauty, otherwise you are going to be just part of the furniture. Maybe a special one, no all the furniture can make that beautiful light, but yet anonymous in the crowd, until he, perhaps, remembers of you.

Similar speech if you were a car and that bloody boy the one who purchased it. This case is slightly different, because, we know very well how some boys can be really crazy for cars. They would not leave a beautiful, roaring and brand new car, if they could, neither to go to the toilet.

Well, you are this car, and you will think to be very lucky to have such a passionate and present driver, who really loves you. He could cry if you got scratched or damaged, he really makes you feel you are the best thing in the world.

Remember, my little girl, even the best thing is always a thing; and the things should meet the expectations of who buys them. They can over use you, push you to some unwanted limits, or even over protect you. Until your energy will be completely drained off and you will simply stop working.

Many times a mechanic will have a look, then another one, and another one. He may change your parts many times, until, one day, it will be worthless to spend all these time, money and energy to fix you. This process could take years when the initial excitement will be slowly replaced by a stronger feeling to be used and over used in just one direction: the one the driver wants. Because you are just a car.

My little girl, I do not care about your age. You can be older than I am, much more experienced, and still you have that beautiful and innocent child inside, running after candies. I know it is hard, it is not what they taught us; but please, stop running after candies and putting your beautiful energy in someone else’s hands. You are not born to meet others’ expectations.

Take time, stay alone, and really connect with that beautiful source of energy that is YOU. Understand clearly what do you want and what is unacceptable, and stick with them as main priorities.

Do not let anyone misunderstand you: you are not a bedside lamp or a car… Accept in your life only who is able to look at you with the same wonder he can look at a sky full of stars.

With love.

LONDRA 2016 17 522
HMS Belfast, London

Beh, questo ha dato una svolta alla mia giornata!

Cambiando un solo pensiero, sono riuscita a fare un’incredibile differenza nella mia energia di oggi: un fulmine a ciel sereno.

Inoltre, questo è un esempio che essere consapevoli non significa avere visioni mistiche riguardo al senso dell’universo.

Oggi ho semplicemente capito che non sono una lampada da comodino o un’automobile.

Aspetta, lasciami spiegare.

In primo luogo, stiamo parlando di oggetti; significa cose senza controllo sul proprio destino … qualcun altro li sta usando per i propri scopi.

Un certo tipo di energia, potente e luminosa, li anima entrambi, ma queste non ne hanno alcun accesso diretto, a meno che qualcun altro non decida di accenderli.

Quindi, piccola mia, supponiamo che tu sia una lampada e quel ragazzo per cui vai letteralmente matta sia l’acquirente. Puoi essere bellissima e molto costosa, e in un primo momento questo qualcuno sarà molto attento a maneggiarti, troverà un posto speciale per te e, forse, ti mostrerà con orgoglio con amici e familiari.

Tuttavia, cara mia, perché ti ha scelto, ti maneggia delicatamente e ti fa sentire speciale? Perché tu faccia luce quando vuole lui.

Appena gli servirà la tua luce, spingerà quel bottone per accenderti e tu brillerai in tutta la tua bellezza, altrimenti sarai solo una parte del mobilio. Forse una speciale, non tutti i mobili possono fare quella bella luce, ma anonima nella folla, finché, forse, il ragazzo non si ricordi di te.

Discorso simile se fossi un’auto e quel dannato ragazzo colui che l’ha acquistata. Questo caso è leggermente diverso, perché sappiamo molto bene come alcuni ragazzi possano andare matti per le auto. Non lascerebbero un’auto  bella e ruggente, se potessero, nemmeno per andare in bagno.

Be’, tu sei quest’auto, giusto, e penserai di essere molto fortunata ad avere un pilota così appassionato e presente, che ti ami davvero. Potrebbe piangere se fossi graffiata o danneggiata, ti fa sentire che sei davvero la cosa migliore al mondo.

Ricorda, mia bambina, anche la cosa migliore è sempre una cosa; e le cose dovrebbero soddisfare le aspettative di coloro che le acquistano. Possono usarti, spingerti ad alcuni limiti indesiderati, o chiuderti in una campana di vetro. Fintanto che la tua energia si sarà completamente scaricata e tu smetterai di lavorare.

Molte volte un meccanico darà un’occhiata, poi un’altra e un’altra. Può cambiare le tue parti molte volte, fino a quando, un giorno, sarà inutile spendere tutto questo tempo, denaro e energia per risolvere i tuoi problemi. Questo processo potrebbe richiedere anni in cui l’emozione iniziale sarà lentamente sostituita dalla sensazione sempre più forte di essere usata, e più che usata, in una sola direzione: quella che il conducente desidera. Perché tu sei solo un’auto.

Piccola mia, non mi interessa la tua età. Puoi essere più anziana di me, molto più esperta, eppure dentro hai ancora quella bimba bella ed innocente, che corre dietro alle caramelle. So che è difficile, non è quello che ci hanno insegnato; ma per favore, smetti di correre dietro le caramelle e di mettere la tua bella energia in mani di qualcun altro. Non sei nata per soddisfare le aspettative altrui.

Prenditi tempo, rimani sola e veramente connettiti con quella bella fonte di energia che sei TU. Capisci chiaramente cosa vuoi e che cosa non puoi accettare, e considerale priorità principali.

Non lasciare che qualcuno ti fraintenda: non sei una lampada da comodino o un’automobile … Accetta nella tua vita solo chi è in grado di guardarti con la stessa meraviglia con cui guarderebbe un cielo pieno di stelle.

Con amore.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s